Casarico A., Sommacal A. (2007).

Pensioni e Previdenza. Personal manager, Università Bocconi editore.

 

Abstract:

Il sistema pensionistico futuro garantirà un’esistenza libera dal bisogno dopo la cessazione dell’attività lavorativa, secondo i principi dell’articolo 3 della Costituzione? È una domanda molto sentita in una società che ha visto il passaggio dal calcolo retributivo a quello contributivo per il computo della pensione e che espone tanti giovani (ma anche maturi precari storici, per esempio nella scuola) ad una precarietà, troppe volte ormai senza ritorno, con esigua capacità contributiva. Il ruolo del pubblico e quello del privato. Le forme di previdenza complementare (fondi aperti e chiusi, piani pensionistici individuali). L’innalzamento dell’età pensionabile. Il meccanismo del silenzio- assenso per il Tfr. Il rapporto con le altre nazioni europee e con gli Stati Uniti. La spesa sanitaria. Lo Stato sociale… È dedicato ai temi più caldi e dibattuti degli ultimi anni l’ottavo volume di Personal Manager, la guida all’economia della vita quotidiana in collaborazione con Università Bocconi Editore. Pensione e previdenza sono questioni che stanno a cuore a tutti e costituiscono uno dei capitoli di spesa più importanti per lo Stato. Avere un quadro esauriente della materia è il primo passo per potersi regolare al meglio in ogni scelta. E per capire i problemi di oggi, l’analisi storica. Dalla nascita dell’Inps nel periodo fascista all’apice raggiunto negli anni successivi al boom economico con la copertura pensionistica obbligatoria e l’introduzione delle pensioni sociali e quelle di anzianità. Fino alle inversioni di rotta con la riforma Dini, allo scalone di Maroni e agli scalini di Prodi. I requisiti previsti entro il 2007 e dopo il 2008; la decorrenza della pensione di anzianità; il bonus per il posticipo della pensione. Grafici e schede tecniche che esemplificano i casi più frequenti, con esempi di calcolo contributivo per varie categorie di lavoratori dipendenti